Formare al pensiero critico

L’attitudine al pensiero critico è fondamentale per orientarsi nell’oceano sconfinato del sapere, per selezionare le informazioni pertinenti e attendibili, per comprendere le logiche profonde della comunicazione mediatica, per osservare il mondo con uno sguardo tridimensionale, cogliendo i nessi invisibili che collegano fra loro ambiti diversi della conoscenza

Descrizione

Presentazione e obiettivi: Il corso si propone di fornire strumenti e di favorire una riflessione personale del docente per sviluppare in se stesso e negli allievi la competenza di analisi critica e di elaborazione personale delle informazioni. L’attitudine al pensiero critico è fondamentale per orientarsi nell’oceano sconfinato del sapere, per selezionare le informazioni pertinenti e attendibili, per comprendere le logiche profonde della comunicazione mediatica, per osservare il mondo con uno sguardo tridimensionale, cogliendo i nessi invisibili che collegano fra loro ambiti diversi della conoscenza. L’incapacità di astrarre dalla propria esperienza personale e di collegare fra loro eventi e concetti è uno dei limiti più evidenti dell’analfabetismo funzionale, che la scuola dovrebbe contrastare.
Si rivolge ai docenti di scuola secondaria inferiore e superiore di tutte le discipline. Si tratta di un corso base, propedeutico a ulteriori eventuali approfondimenti.
Programma: – Che cos’è il pensiero critico e perché occorre svilupparlo.
– Le componenti del pensiero critico.
– Come promuovere il pensiero critico.
– I vantaggi del pensiero critico.
– Esercitazioni pratiche.

Informazioni aggiuntive

A chi è rivolto

Ai docenti di scuola secondaria inferiore e superiore

Docenti

Prof.sa Patrizia Scanu, insegnante liceale, psicologa, Gestalt Counselor e autrice

Modalità di verifica

Questionario finale

LIVELLO FORMATIVO

livello 2

ORE FORMAZIONE

16