L’educazione diffusa come alternativa alla scuola

L’educazione diffusa è una proposta formulata da Giuseppe Campagnoli e Paolo Mottana (già testimoniata in numerosi testi, corsi e conferenze dal 2017) che propone di fare del territorio di vita di bambini e ragazzi il luogo della loro educazione, accompagnandoli a fare esperienze di diverso genere in esso.

Descrizione

Presentazione e obiettivi: L’educazione diffusa è una proposta formulata da Giuseppe Campagnoli e Paolo Mottana (già testimoniata in numerosi testi, corsi e conferenze dal 2017) che propone di fare del territorio di vita di bambini e ragazzi il luogo della loro educazione, accompagnandoli a fare esperienze di diverso genere in esso. L’idea di fondo è che bambini e ragazzi devono essere sottratti alla disciplina scolastica per tornare a popolare i loro territori, con l’ausilio di figure educative sensibili e attente, e che l’esperienza concreta sia il modo migliore per sviluppare i loro talenti
Il corso si propone di far capire bene cosa sia l’educazione diffusa, quali siano i suoi principi pedagogici e come si possa realizzare
Programma:
1. L’esperienza e l’apprendimento (lezione e discussione)
2. L’educazione diffusa e la scuola (lezione e discussione)
3. Programmare l’educazione diffusa nei propri territori (esercitazione in sottogruppo)
4. Gli orizzonti dell’educazione diffusa: le problematiche e la praticabilità (discussione aperta)

Informazioni aggiuntive

A chi è rivolto

Tutti coloro che sono interessati all'educazione e in particolare coloro che sono insoddisfatti della proposta scolastica (insegnanti, educatori, genitori ecc.)

Docenti

Paolo Mottana

Modalità di verifica

La verifica dell'apprendimento, come per l'educazione diffusa in generale è intrinseca alla capacità di portare a termine le attività esperienziali, in questo caso l'esercitazione in sottogruppo

LIVELLO FORMATIVO

livello 2, livello 3, livello 4